Cambiamo insieme – cosa dicono gli uomini sulla violenza di genere

Devo iniziare questo post con una scusa: come avrete notato, negli ultimi tempi gli aggiornamenti del blog latitano. Dipende dal fatto che si sono accavallati diversi impegni professionali che mi stanno tenendo molto occupato. E soprattutto, negli ultimi tempi sto scrivendo parecchio per un paio di progetti di cui parleremo nei prossimi mesi. Vi chiedo di portare ancora un po’ di pazienza: già verso aprile le cose dovrebbero normalizzarsi un po’.

Cambiamo insieme - selfie per cambiare

Terminata la comunicazione di servizio, in occasione della Festa della Donna vi segnalo rapidamente Cambiamo insieme, una campagna di comunicazione dedicata alla violenza di genere partita un paio di mesi fa che offre al tema una prospettiva piuttosto interessante: la violenza è espressa attraverso i commenti di coloro che la commettono. In una serie di video condivisi online, un attore professionista dà voce a frasi realmente pronunciate da uomini che hanno commesso atti violenti contro le donne.

Ma attenzione: non si tratta di puntare il dito o colpevolizzare, ma di cercare di comprendere un punto di vista diverso e di aumentare contemporaneamente la consapevolezza sull’esistenza di strutture specifiche volte ad aiutare chi adotta comportamenti violenti.

Il progetto, creato da Alice Felicani, Antonio Laurino, Anna Loscalzo, Gloria Neri, Francesca Venezia e Nevent srl, si articola in gran parte sul web, attraverso la pagina Facebook e, ovviamente, il canale di Youtube su cui sono caricati i vari video della campagna.

E la campagna non si ferma ai video: tra le altre azioni in corso segnalo in particolare #selfiepercambiare, un invito alla condivisione in chiave social del messaggio di fondo dell’iniziativa attraverso la pubblicazione online di foto che ci ritraggono insieme al manifesto della campagna. Tutti i dettagli, sulla pagina ufficiale del progetto.

Ti può anche interessare:

Be the next leader
«Hai due strade davanti a te. Puoi rimanere piccolo come una formica o diventare una forza della nat...
Il festival dell'Inedito - poveri, astenersi!
Se ne parla parecchio in giro, perché la notizia a una prima lettura sembra interessantissima: qualc...
Barilla è un'azienda omofoba? Crisis Management 101
Secondo voi come si pone l'azienda Barilla rispetto alla omosessualità? La definireste più gay-frien...



Rispondi