Filmbrutti: DracuLOL (Dracula di Dario Argento)

La prima rubrica del 2014 è a tema cinematografico e si intitola Filmbrutti. Qui pubblicherò riassunti dettagliati di film veramente orridi, inspiegabilmente schifosi, spassosamente trash. In modo da permettervi di non vederli. Si parte con il terrificante (ma non come vorremmo) Dracula 3D (2012) di Dario Argento.

Dracula 3d locandina

In una delle interviste rilasciate per promuovere il film, Dario Argento fece una dichiarazione piuttosto significativa. «Mi sono reso conto che al mito di Dracula», disse, «mancava ancora qualcosa, una cosa a cui nessuno aveva pensato prima. Il 3D». Grande premessa per farci un intero film. E infatti il risultato è…

Siamo in Transilvania a fine Ottocento. In una casetta povera e spoglia una signora sta per andare a letto e raccomanda alla figlia di chiudere bene le imposte, ché quella notte, occhio, è la notte di Valpurga. La ragazza annuisce, ma subito dopo aver chiuso le finestre se ne esce di casa curandosi bene di chiudere il chiavistello del portone d’ingresso dall’esterno. Considerato che hai già capito che la ragazza in questione morirà atrocemente, più che preoccuparti per la sua sorte, ti immagini la mattina dopo la madre che si sveglia e ti viene in mente una scena tipo così:

Dracula 3d - porta chiusa

Comunque la donzella raggiunge il suo amante e trombano come ricci, fregandosene di Valpurga, dei tuoni, dei fulmini, e di un voyeur che li spia attraverso i legni della stalla in cui si sono rifugiati. Cioè, lei ci prova a dire qualcosa, ma lui è infoiatissimo, e forse un po’ fraintende.

Dracula 3d: sesso nella stalla

Fatto sta che poi quando hanno finito escono e la notte e buia e spaventosa e lei gli dice “ma sai che forse ho fatto una cazzata a uscire? Mi riaccompagni a casa?”. E lui: “Ma che mi pigli per scemo? Hai la croce che ti ho regalato, vattènne che io tengo famiglia!”. Lei giustamente abbandona la croce nel bosco e ciao, muore assalita da una civetta (giuro). (Vabbe’, la civetta è Dracula).

Il giorno dopo (presumibilmente: i piani temporali di tutto il film non è che siano tanto ben definiti) arriva in quello stesso villaggio Jonathan Harker, che salta la classica trafila dei presagi accontentandosi di essere inseguito nel bosco da un branco di lupi e passa la notte in una taverna dove i clienti gli mostrano il classico tepore transilvano.

Dracula 3d - clienti locanda

Mentre Jonathan Harker ammira le lunghe trecce d’aglio appese ovunque, il cadavere di Tanja, la fanciulla uccisa dalla civetta, viene riesumato dal suo amante e da altre due persone perché han nasato la vampirizzazione e vogliono impedirle di tornare dalla morte. Ma vengono ostacolati da un povero pazzo che è innamorato della bella, Renfield, così Tanja è libera di raggiungere il suo padrone e sbevazzare un po’.

La mattina dopo, Harker raggiunge l’amica Lucy, figlia del sindaco del villaggio. Lucy, interpretata da una Asia Argento spaventosamente somigliante a Ciccio Ingrassia, ha saputo che il conte Dracula cercava un bibliotecario e ci ha messo una buona parola per Jonathan. «Vedrai, ti piacerà lavorare per il Conte», gli dice, «è un vero gentiluomo».

Thomas Kretschmann - Dracula 3d

Una crema, proprio.

Scopriamo però che il bibliotecario non è solo: tra qualche giorno lo raggiungerà la bella moglie Mina.

Finalmente Jonathan raggiunge il castello di Dracula e fa la conoscenza prima di Tanja, che un po’ flirta e un po’ ammicca, e poi del conte stesso, che gli fa vedere la sua biblioteca e gli dice “cominci domani, stàcce!”. La sera dopo c’è la famosa scena delle tre spose di Dracula. Solo che qui le tre spose diventano solo Tanja. Nel Dracula di Francis Ford Coppola le tre spose erano Monica Bellucci e due attrici boh. In quello di Dario Argento la nipote è un’attrice boh che però ha anche due bo’ belle grosse, quindi in qualche modo compensa.

Miriam Giovanelli in Dracula 3d

In realtà l’attrice boh si chiama Miriam Giovanelli e a quanto pare recitava nella serie spagnola “Senza tette non c’è paradiso”. Giuro 2.

Quando Dracula si accorge che Tanja ha assalito Jonathan, ci rimane malissimo, la trasforma in un pupazzo in rendering 3d fatto male e la scaglia in fondo alla stanza.

Dracula 3d - lui è mio

A questo punto Jonathan è ormai prigioniero del Conte, che ha scoperto le sue carte. Ma Jonathan Harker, ancorché impreparato ad affrontare il soprannaturale, è un uomo razionale e pieno di risorse e riesce, con non poche difficoltà, a liberarsi dalla prigionia e a mettersi in salvo. Questo nel romanzo di Bram Stoker. Nel film di cui stiamo parlando, quando Jonathan Harker cerca di fuggire Dracula lo becca e lo ammazza. Adieu.

Dracula 3d lupo

No, non è un videogioco di dieci anni fa, ma Dracula che riprende forma umana dopo essersi trasformato in lupo…

Finalmente arriva anche Mina. Se ve lo state ancora chiedendo no, non vedrete Londra in questo film, né una qualunque città occidentale. Tutta la vicenda si svolge in Transilvania. Mina arriva, si diceva, e va da Lucy, che le riferisce che John è al castello. Allora Mina va al castello e Dracula le dice che Jonathan è in città. Allora Mina torna al villaggio e inizia a pensare che qualcuno la sta prendendo per il culo. Intanto, Dracula seduce Lucy, però pure Mina fa sogni strani con lupi che sbranano gente e cose che non sono cose. Poi c’è anche qualche uccisione e squartamento, che non fa mai male in un horror e a un certo punto Lucy, a forza di farsi succhiare, ci lascia le penne pure lei.

Paura? No, tranquilli: paura neanche a pagarla. Intanto però Tanja ha visto che Mina è figa e quindi è gelosa. Renfield, diventato servo di Dracula, poverino ne vuole tantissimo dalla vampira, ma lei lo insulta e lo spintona. Il prete fa capire che ne sa qualcosa, di quel che sta succedendo, e dice a Mina che se vuole capirci qualcosa conosce qualcuno che può aiutarla.

Viene poi fuori che alcune figure di spicco del villaggio sono conniventi col Conte: lui ci mette i soldi e promette cinquemila posti di lavoro, loro non si lamentano troppo se ogni tanto si porta via una vergine e le dà un seggio da deputata. Ma ad alcuni non sta più bene la situazione e cercano di convincere le autorità costituite a fare qualcosa per fermare Dracula. Quando Dracula stesso appare prendendo forma da uno sciame di mosche, i ribelli sono terrorizzati e preoccupatissimi:

Dracula 3D

«Chi ha lasciato la finestra aperta?»

Segue strage con punte gore decenti, un Dracula che sembra uscito da True Blood e uno stacco di montaggio che doveva fare figo e invece è solo sbagliato. Ma Dracula è destinato ad avere vita breve (ehm). Al villaggio infatti fa il suo arrivo, con un’entrata in scena piena di pathos, il dottor Abraham Van Helsing, cacciatore di vampiri interpretata da un Rutger Hauer che quel mese lì aveva qualche difficoltà a pagare il mutuo.

Dracula 3d - van helsing

Dopo essersi frettolosamente presentato, Van Helsing se ne va nella cripta dove giace Lucy per impalettarla. Nella sua immensa saggezza, ci va in piena notte. Mina lo segue e insieme scoprono che il cadavere di Lucy è già scomparso. Non per molto, però: proprio in quel momento Lucy vampira torna alla cripta portando tra le braccia la sua prima vittima, una bambina. Appena si accorge che la vampira sta rientrando, Van Helsing prende le sue cose e si nasconde, lasciando Mina impalata in mezzo alla stanza. Eroe.

Ma era una ritirata strategica: appena Mina è in pericolo, Van Helsing riciccia fuori per salvarle la vita con due legnetti disposti a croce.

Dracula 3d: Van Helsing VS Lucy

Lo strategemma viene bypassato abbastanza in fretta: Lucy spazza via i legnetti con un calcio uattà! Segue intenso scontro in cui Van Helsing sfonda una lampada sulla testa di Lucy dandole fuoco. Lucy muore così tra le fiamme realizzate in una CG così povera che pure Mina e Van Helsing rimangono perplessi.

Dracula 3d effetti speciali

Van Helsing tra l’altro si rivelerà un vero Terminator: nel corso del film impaletterà la bambina uccisa da Lucy senza usare neanche un martello e ucciderà con estrema semplicità sia Tanja che un vampirizzato John Harker, oltre a un complice di Dracula. Ma tipo in due mosse ciascuno.

In tutto questo però è giunto il momento dello spiegone: Van Helsing rivela a Mina che il nemico con cui hanno a che fare non è una persona qualunque, ma un vampiro! E lei si stupisce pure! C’è anche il flashback del periodo in cui Van Helsing lavorava al manicomio di Carfax e incontrò per la prima volta Dracula: era in una cella del manicomio che succhiava sangue alla gente. Così, senza motivo e senza spiegazione.

E insomma, visto che Van Helsing è per l’appunto un Terminator, si prepara a fare una bella spedizione punitiva per far fuori il Conte. E visto che Dracula ha manifestato un certo interesse per Mina (anche se questo in teoria Van Helsing non lo sa), lei se ne rimane chiusa in casa e davanti alla porta della sua camera si piazza il padre di Lucy. Che prontamente si addormenta.

E qui c’è la scena più prepotentemente trash del film. In fondo al corridoio fa capolino una mantide religiosa gigante, che si muove con una leggiadria tale che il padre di Lucy si sveglia.

Dracula 3d: la mantide gigante

Quando Mina apre la porta e si trova questa scena qua:

Dracula 3d: ancora la mantide gigante

anziché scoppiare a ridere e puntare il dito gridando “È fintaaaaaa”, sviene. E Dracula se la porta via.

Van Helsing allora si decide a muovere il culo e partire in missione, chiede aiuto al prete, che però gli dice no guarda, ho il gulash che mi scade, poi Dracula è il Male e se volevo combattere il Male non diventavo prete, diventavo un Cavaliere dello Zodiaco. Poi dopo cinque minuti cambia idea senza apparente motivo e raggiunge Van Helsing al castello. I due fanno piazza pulita dei cattivi, finché il prete non muore atrocemente gridando “Ateeeenaaaa!”.

Nel frattempo c’è un altro spiegone/flashback sul passato di Dracula. Dice: che spiega cosa ci faceva nel manicomio di Carfax anni prima? No, macché: che spiega che Mina è uguale sputata alla moglie morte di Dracula e lui ha mosso le fila della vicenda dall’inizio soggiogando Lucy proprio per far arrivare Mina al villaggio tramite il lavoro da bibliotecario di Jonathan.

È giunto il tempo del confronto finale: Van Helsing si trova a fronteggiare Dracula, che ha ormai ammaliato la povera Mina. Dracula viene assalito dalla Sindrome di Buffy e, mentre ha passato tutto il film ad ammazzare gente con un gesto della mano, quando si trova a combattere contro Van Helsing inizia a picchiarlo e lanciarlo in giro per il cimitero con tutta calma. In questo modo la pistola di Van Helsing, dotata di proiettili speciali in gradi di uccidere Dracula, finisce ai piedi di Mina, che sta uscendo dalla trance in cui il conte l’aveva sprofondata.

E mentre Dracula picchia come un fabbro, Mina riflette su questa cosa che insomma, ha una pistola ai suoi piedi e magari potrebbe pure usarla per sparare al vampiro. Allora si abbassa e si dice che può raccoglierla, poi riflette un altro po’, si prende un gelato, ordina un caffè macchiato caldo e riflette sulla lunghezza del campo di Holly e Benji. Tipo così:

Dracula VS Van Helsing

Alla fine Mina spara, Dracula brucia, Van Helsing si rialza dolorante. Mina ancora non si spiega bene perché sia successo quel che è successo e lo spettatore non si spiega bene che fine abbiano fatti gli ultimi 105 minuti della sua vita.

Twist Finale: dal punto dove è bruciato Dracula, si innalza una colonna di fumo nero che prende forma di lupo e si lancia verso lo spettatore. Estikatsi!

Ti può anche interessare:

Elysium: una storia italiana
È uscito nelle sale Elysium, l'attesissimo secondo lungometraggio del regista sudafricano Neill Bl...
#Threevia: Tre cose che forse non sapevate su... Thor
Terzo appuntamento con #Threevia, la rubrica di Dietro le Nuvole che riporta di volta in volta tre...
The day of the Doctor - 50 anni di Doctor Who
Era il 23 novembre del 1963, il giorno successivo a quello del tragico omicidio del presidente Ken...



Rispondi