BEA 2013: i vincitori

BEA Awards

Con molta calma e aplomb, scrivo due righe sull’edizione 2013 del BEA Expo Festival, cui ho avuto modo di partecipare da spettatore martedì e mercoledì scorso. I BEA (Best Event Awards) sono dei Premi che ormai da dieci anni vengono assegnati ai migliori eventi organizzati in Italia allo scopo di valorizzarne il valore creativo e comunicativo. Numerose le categorie e le declinazioni, ma il certificato di qualità più ambito è la vittoria dell’ormai celebre Elefantino d’oro.

In occasione dell’assegnazione dei premi BEA, si riuniscono a Milano i principali protagonisti del settore degli eventi, tra agenzie ed event manager di grandi aziende nazionali e multinazionali. È l’occasione per incontrarsi e stringere qualche mano, sì, ma anche per prendere parte a tavole rotonde, dibattiti e lectio magistralis sullo Stato dell’Arte del mercato degli eventi in Italia e nel Mondo. Per quanto notevolmente ridimensionato rispetto a qualche anno fa, l’evento di premiazione continua dunque ad essere un appuntamento quasi irrinunciabile per chi opera nel settore.

Andiamo dunque a vedere quali sono i tre eventi dell’ultimo anno che sono saliti sul podio dei Best Events Awards. Per la lista completa dei vincitori, vi rimando ovviamente al sito ufficiale del BEA.

Terzo posto
Radio Italia Live – Il Concerto

Con 2,1 milioni di contatti raggiunti e una campagna di comunicazione che ha coinvolto tutti i media e gli strumenti possibili e immaginabili, il megaconcerto gratuito che si è tenuto a Milano lo scorso 11 maggio per promuovere Radio Italia si guadagna la medaglia di bronzo.

L’idea creativa non brilla certo per originalità: per promuovere una radio, facciamo un concerto. Ma il risultato è effettivamente di altissimo profilo e ha coinvolto 11 artisti italiani (tra cui Venditti, Zucchero, i Negramaro e gli Stadio) presentati e introdotti da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu.

L’evento, esattamente come gli altri due che hanno raggiunto il podio, indica come fascia di budget quella compresa tra 500mila e 1 milione di euro, ma c’è da pensare che, esattamente come per gli altri due, il budget dichiarato sia inferiore a quello effettivo (ad esempio nella scheda ufficiale del concerto già solo per l’adv viene indicato un budget superiore al milione di euro).

Secondo posto
50esimo anniversario Lamborghini

Al secondo posto un altro evento dalle proporzioni gigantesche, dedicato ai 50 anni della Lamborghini e sorretto dall’efficace claim “100 anni di innovazione in metà del tempo“. L’idea creativa in questo caso è stata quella di ambientare i festeggiamenti direttamente nei luoghi dello stabilimento Lamborghini di Sant’Agata Bolognese, una location in partenza del tutto inadatta allo scopo. L’agenzia Buccia ha quindi provveduto a ristrutturare tutta l’area interessata, trasformandola in un grande palcoscenico grazie alla costruzione di nuove infrastrutture e alla ridefinizione dei paesaggi e degli spazi esistenti.

Citando dalla scheda dell’evento: «La Buccia ha ideato e realizzato un’imponente hall trasparente di 110 metri per 40, alta 16 per ospitare la serata conclusiva dell’evento, posizionata su una piattaforma di 10.000 mq. anch’essa appositamente realizzata su un terreno agricolo nell’area dello stabilimento. Prima della cena di gala, gli ospiti sono stati accolti in un’elegante lounge da dove partivano a gruppi per le visite alla produzione, al museo e al Centro Stile per un’asta a favore delle aree terremotate dell’Emilia. L’evento è stato suddiviso su due giornate, l’11 maggio con 1.200 ospiti internazionali per la giornata conclusiva dell’Anniversario, il gala dinner con tre reveal esclusivi, il grande spettacolo pirotecnico finale.»

Nota di merito anche all’ottimo video realizzato per documentare l’accaduto, ben girato e molto chiaro nel delineare il nucleo drammatico della storia e le sfide affrontate per realizzare l’evento.

Primo posto
Genova diventa preziosa

Meritatissima vittoria per l’evento realizzato dall’agenzia Piano B per il varo della nuova ammiraglia della compagnia MSC Crociere. Lo scopo era comunicare il lancio della nuova nave rispettando i valori del nuovo posizionamento di MSC: esperienza, passione per il mare, affidabilità, ospitalità, apertura. E quale maggior segno di apertura che coinvolgere nell’evento un’intera città?

Come teatro della cerimonia viene dunque scelto il porto di Genova. Numerosi gli ospiti di grande rilievo, tra cui Ennio Morricone e la sua orchestra. L’evento è complesso e dinamico e culmina in una sinfonia per navi, con Preziosa che insieme alle sorelle Splendida e Opera si è illuminata sulle note di ‘Incontri ravvicinati del terzo tipo’, e chiaramente nel varo vero e proprio, con taglio del nastro affidato a Sophia Loren. Il tutto trasmesso live con il commento di Ale&Franz.

Il tutto è anche in questo caso degnamente riassunto nell’ottimo video di presentazione, che vi propongo qui in coda insieme alla domanda: cosa ne pensate di questi tre eventi? Li trovate riusciti e coerenti? Avreste premiato qualcun altro?

Ti può anche interessare:

Dove c'è Barilla, c'è... anche la concorrenza
Riassunto veloce per chi vive fuori dal mondo: Guido Barilla, presidente dell'omonima azienda, inter...
10 pubblicità orrendamente sessiste
Che il mondo della pubblicità sia un florilegio di tette e culi è un po' un fatto assodato. Il corpo...
#CoglioneNO parte 2: strane reazioni dal web
Torniamo a parlare brevemente di #CoglioneNO, la campagna di sensibilizzazione per il rispetto dei...



Rispondi