Panini pubblica Topolino a.k.a. Guardate che la Panini non fa solo figurine 4

soccer_mickey

Nei giorni scorsi, grazie a un lancio d’agenzia targato ANSA, abbiamo avuto finalmente una conferma ufficiale del segreto di Pulcinella: il settore dei periodici da edicola della Disney è passato al gruppo editoriale modenese Panini, che tutti conoscono per gli album di figurine (come precisano tutte le testate generaliste che abbiano trattato l’argomento) ma che ha fatto e fa anche tante altre belle cose.

Le prime voci su questo storico passaggio erano state affrontate con un secco no comment da Disney Italia, ed erano montate ipotesi su ipotesi e congetture sfrenate. Oggi, anche se non sono ancora stati resi noti tutti i particolari dell’accordo, le informazioni sono più chiare e dettagliate: Panini ha concordato una licenza di 6 anni per la pubblicazione dei periodici Disney da edicola, prendendosi fondamentalmente in carico la sezione Disney Publishing di Disney Italia con i suoi 22 dipendenti e subordinando l’operazione alla possibilità di trasferire le attività nella sua sede a Modena – possibilità comunque già scartata vista la reazione negativa dei sindacati e conseguente sciopero!

lavoratori

– Dice che dobbiamo trasferirci a Modena.
– COL CAZZO!

Disney Italia dal canto suo ci tiene a tranquillizzare i fan e afferma che: «rimarrà comunque fortemente coinvolta in tutti i prodotti editoriali oggetto dell’accordo, al fine di garantire il patrimonio e l’alta qualità di storie e fumetti che hanno accompagnato e divertito intere generazioni di italiani».

Inutile dire che la notizia è stata affrontata dalla stampa generalista con la pochezza che sempre contraddistingue le news a tema fumettistico, a riconferma del fatto che chi si occupa di fumetti nelle redazioni dei principali quotidiani non sa neanche di cosa sta parlando. E come fai quando non sai di cosa stai parlando?

copy-paste

Scuola di giornalismo: ci ho andato anch’io!

Esatto: copincolli roba sperando forte forte che alla fine abbia un senso. E così vengono continuamente citati periodici chiusi da tempo immemore tra quelli che “passeranno a Panini” (Bambi? Witch? Eh?) e nei titoli dei singoli articoli si leggono cosette tipo La Panini si compra Disney Italia (SBEM!) o La Disney vende i fumetti alla regina delle figurine (tipo porta a porta?).

E, soprattutto, quasi nessuno sottolinea il fatto che Panini non è solo “quello delle figurine” ma pubblica fumetti da quasi vent’anni, ha in licenza tutto il materiale Marvel Comics in Italia e cura, traduce e distribuisce fumetti e manga in vari paesi europei (tra cui Francia, Germania, Spagna e Regno Unito). Non mi sembra un aspetto secondario della faccenda. Voi che dite?

#TopoTrivia: chi ha pubblicato Topolino?
In Italia Topolino e le testate da edicola targate Disney hanno avuto negli anni diversi editori, anche se il connubio più noto e duraturo è stato quello con Mondadori, succeduta a Nerbini negli anni Trenta, quando ancora Topolino veniva stampato in formato giornale. La gestione Mondadori, oltre a portare alla nascita, nel 1949, del classicissimo Topolino in formato libretto, si era contraddistinta per una forte produzione di materiale italiani inediti. Questo rapporto, fruttuoso sia sul piano economico che su quello artistico (si calcola che negli anni d’oro l’Italia producesse il 75% del totale delle storie Disney del mondo), proseguì fino al 1988. In quell’anno, la Disney fondò Disney Italia, prendendo personalmente in mano la gestione dei propri periodici. Oggi, per la prima volta dopo venticinque anni, Disney fa un passo indietro e il testimone torna a un editore esterno che sarà, per l’appunto, Panini.

Ti può anche interessare:

Volevo un ragno nero - prima parte: legacy
Hanno ucciso l'Uomo Ragno. No ok, ricominciamo: hanno ucciso un Uomo Ragno. E se non leggete gli alb...
10 pubblicità vintage splendidamente sessiste
Dopo il clamoroso successo dell'articolo 10 pubblicità orrendamente sessiste, che è diventato uno de...
Di nuovo Disegni Diversi (ci vediamo a Fano!)
La terza edizione di Disegni Diversi, il festival del fumetto che vive il quotidiano, è dietro l'ang...



4 thoughts on “Panini pubblica Topolino a.k.a. Guardate che la Panini non fa solo figurine

  1. Reply Valla Ago 3,2013 12:40

    Ma questo cambio di gestione prevede anche un cambio del direttore editoriale? Perché Valentina De Poli stava facendo un ottimo lavoro, sarebbe un peccato se la sostituissero…

  2. Reply Alessandro Diele Ago 5,2013 16:04

    Questa è una bella domanda! Io non seguo regolarmente Topolino, ma ho sentito dire un gran bene della gestione De Poli… vedremo, quando Disney a suo tempo ha iniziato a pubblicare in proprio aveva mantenuto la stessa redazione di Mondadori, magari Panini farà altrettanto…

  3. Reply Silvia Ago 5,2013 16:15

    Oggetto: Invito Paperblog

    Buongiorno Alessandro,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano interessanti per i lettori del nostro magazine e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

    silvia [at] paperblog.com
    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

  4. Reply Alessandro Diele Ago 6,2013 16:04

    Cara Silvia,

    grazie per l’offerta, ti ho appena inviato una e-mail.

    A presto,
    Alessandro

Rispondi