Scariche e silenzio – Scrivi con lo Scrittore

Alle quattro di mattina, mentre sto facendo un bellissimo sogno, di colpo squilla il telefono del corridoio. Quello che suona solo quando c’è qualcuno da un call-center che mi telefona per vendermi qualcosa che non voglio, il telefono che mai e poi mai dovrebbe suonare nel cuore della notte. Mi trascino a rispondere, dico “Pronto?” con la voce impastata dal sonno, e dall’altra parte sento una voce roca che rantola, pianissimo, “Sergio?”

Incipit proposto da Gianluca Morozzi.

Continua qui (PDF).
Regolamento qui (PDF).

2 Commenti

  1. Indimenticabile, coso, ahm, lì, Azzeccabrighe. Ottimo. Ma è forse ancora presto per CoopForWords, dati gli standard del concorso. I miei rispetti.

  2. Indimenticabile, coso, ahm, lì, Azzeccabrighe. Ottimo. Ma è forse ancora presto per CoopForWords, dati gli standard del concorso :(

Rispondi